Crea sito

Il Made in Sicily: un trend in crescita.

Negli ultimi dieci anni si è potuto osservare un boom nella richiesta di alimenti tipici del territorio siciliano, questi si sono sempre contraddistinti per la loro unicità, ricercatezza e altissima qualità. La Sicilia è un’enorme isola fertile, ricca di microclimi e biodiversità, questa eterogeneità ha dato vita a diversi prodotti dalle caratteristiche eccezionali  ricercati in Italia e nel resto del mondo.

Il trend positivo delle esportazioni siciliane conferma che i prodotti provenienti dalla nostra isola sono sempre più apprezzati all’estero, abbiamo assistito infatti ad un aumento dell’11% dei prodotti agroalimentari esportati negli ultimi 5 anni. Per gli imprenditori sta diventando sempre più frequente scegliere di investire sull’agricoltura, grazie ai numerosi incentivi regionali, la Sicilia è diventata presto la migliore regione per imprenditori agricoli, posizionandosi seconda per numero di aziende agricole.

Gli alimenti esportati più redditizi sono sicuramente: 

• Vini, come il Nero d’Avola, l’Inzolia e il Nerello Mascalese che vengono coltivati nei vigneti autoctoni del territorio siciliano e che sono invidiati in tutto il mondo per il loro gusto corposo e per la loro robustezza, inoltre la Sicilia si posiziona quarta per la produzione di vini in Italia, il vitivinicolo siciliano diventa perciò uno dei settori trainanti per la nostra regione, grazie alla crescente esportazione verso gli Stati Uniti, la Germania e la Gran Bretagna.

•L’Olio d’Oliva, che rappresenta una delle eccellenze della nostra isola; l’olio extravergine d’oliva siciliano risponde sempre a standard qualitativi altissimi ed è sempre accompagnato da un gusto e un profumo inconfondibile grazie all’utilizzo di otto diverse varietà  di olive diverse. 

•Mandorla di Avola, è tra le più buone mandorle italiane e la sua coltivazione intensiva fa della Sicilia la regione con la più alta produzione di mandorle. Si distinguono tre tipi di varietà: la Romana, la Corrente d’Avola e la Pizzuta, quest’ultima risulta essere quella dalla qualità migliore, è inoltre quella più apprezzata dai pasticcieri per il guscio duro, liscio e privo di pori.

•Pistacchio di Bronte, si è rivelato una risorsa preziosa per il territorio etneo, diventando uno dei prodotti più esportati dalla regione. La varietà autoctona siciliana è fra le più versatili, differentemente dagli altri pistacchi di importazione, come quelli iraniani, turchi e californiani, può essere usato per prodotti sia dolci che salati. Il fenomeno legato alla moda del pistacchio non può essere sicuramente sottovalutato, sarà perciò oggetto di ulteriori approfondimenti.

 

Questi prodotti hanno tutti ottenuto fondamentali marchi di riconoscimento come quello DOP, IGP, PAT e STG, che hanno lo scopo proteggere le eccellenza agroalimentari, come quelle siciliane, dalle imitazioni e di sostenere l’economia nelle zone rurali. Sono molti altri i prodotti di cui sarebbe giusto parlare, vi invito perciò a seguire i prossimi articoli per essere accompagnati in un viaggio fra le specialità alimentari ed imprenditoriali della nostra terra.

7 thoughts on “Il Made in Sicily: un trend in crescita.”

  1. Articolo molto bello e interessante, è giusto proteggere i nostri prodotti e valorizzarli. Ti seguirò con piacere 😊

    Rispondi

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.